Benvenuti a Castiglione del Lago      

 
English   Deutsch
Français

CASTIGLIONE
DEL LAGO

Turismo
Come arrivarci
Manifestazioni

Ospitalità
Alberghi
Agriturismo
Country house
Residenze d'epoca
Bed & breakfast
Residence-Appartamenti
Camping
Ristoranti & C.

vai a ...
Umbria
Comprensorio Trasimeno

 

.

metti qui il tuo banner

per saperne di più
scrivici.

 

.
Castglione del Lago
Castiglione del Lago

Castglione del Lago
"Coloriamo i Cieli"

Castglione del Lago
Rocca del Leone

Castiglione del Lago
Sorge su un promontorio calcareo che fu un tempo la quarta isola del Trasimeno (m. 304).
Diversi rinvenimenti archeologi testimoniano che il centro fu popolato in epoca etrusca e in età romana. L'attuale abitato conserva la cinta muraria medioevale e l'antico castello, che attraverso un lungo camminamento illuminato dalla luce delle feritoie, è collegato al cinquecentesco palazzo comunale, fatto edificare sopra un preesistente edificio da Ascanio della Corgna, marchese di Castiglione del Lago e del Chiugi, nipote di Giulio III distintosi come uno dei migliori condottieri durante la battaglia di Lepanto del 1571.
Nel piano nobile del palazzo si conservano gli affreschi realizzati nella seconda metà del '500, secondo il gusto rinascimentale romano, dal pesarese Giovanni Pandolfi e dal fiorentino Salvio Savini.
Nella chiesa della Maddalena, a croce greca, con pregevoli stucchi del Piervittori e pronao neoclassico, si trova la tavola di Eusebio di San Giorgio, del 1500.
Ogni due anni, in primavera, vi si tiene il raduno internazionale degli aquilonisti, che prende il nome di "Coloriamo i Cieli".

da vedere
Rocca del Leone
Fu realizzata nel 1247, su probabile progetto di Frate Elia Coppi, a forma pentagonale con quattro torri angolari ed il Mastio a sezione triangolare. L'edificio, uno dei migliori esempi di architettura militare del medioevo umbro, è collocato su uno sperone calcareo a completo e splendido dominio su tutto lo specchio del Trasimeno.

Palazzo della Corgna
L'edificio, progettato dall'architetto Alessi si inserisce sulle antiche case dei Baglioni e sulla cinta muraria già esistente. La vicinanza tra il Palazzo e la Rocca, collegate da un suggestivo camminamento, conferisce all'insieme un carattere tipicamente feudale.
Di notevole importanza l'estesa decorazione pittorica dell'interno a cominciare dagli interventi di Niccolò Circignani detto "Il Pomarancio" iniziati nel 1574 nella Sala delle Gesta di Ascanio della Corgna.

 

.
webmaster argoweb.it
stats