Benvenuti a Passignano sul Trasimeno     

 
English   Deutsch
Français

PASSIGNANO
SUL TRASIMENO

Turismo
Come arrivarci
Manifestazioni

Ospitalità
Alberghi
Agriturismo
Residence-Appartam.
Bed & breakfast
Camping
Ristoranti & C.

vai a ...
Umbria
Comprensorio Trasimeno

 

.

Metti qui il tuo banner

per saperne di più
scrivici.

.

 

.
Passignano
Passignano

Passignano
La Rocca

Passignano
Chiesa di San Cristoforo - Affresco

Passignano
Regata

Passignano
Palio delle Barche

Passignano sul Trasimeno
Famoso centro cantieristico e turistico, di origine etrusco-romana, situato (m. 289) sulla sponda settentrionale del Trasimeno.
Il suo nome viene da Passum Jani (Passo di Giano). Il nucleo antico si presenta ancora cinto da mura e con aspetto medioevale, con un intrigo di viuzze che, costeggiando case quattrocentesche, sale dalle rive del lago fino alle torri della parte alta.
A quattro chilometri dal centro, verso est, si trova la chiesa di S. Vito, che conserva un bel campanile del XIII secolo e all'interno una tavola della scuola di Fiorenzo di Lorenzo.
Al territorio di Passignano appartiene anche Castel Rigone (a m. 663), fondato nel 543 da Rigone, luogotenente di Totila, condottiero dei Goti. Da questo centro, che conserva resti del castello costruito alla fine del XIII secolo, nonché l'armoniosa chiesa rinascimentale della "Madonna dei Miracoli", si gode una splendida vista sul lago. Da qui, inoltre, gli appassionati di trekking possono iniziare una bellissima passeggiata che li conduce fino al punto più alto dei colli del Trasimeno, il Monte Castiglione (m. 802), su cui cresce una fitta pineta abitata da scoiattoli, volpi, faine e cinghiali.

da vedere …

Chiesa di San Cristoforo (sec. X-XI)
È uno dei più interessanti monumenti di Passignano. L'interno, a tre navate, è a croce latina. Recenti rinvenimenti testimoniano l'esistenza di insediamenti di epoca classica e altomedioevale. La chiesa conserva affreschi del sec. XV di scuola umbra.

Il Palio delle Barche
La manifestazione rievoca un episodio risalente al 1495, quando alcuni fuoriusciti perugini riuscirono a salvarsi dai nemici salpando con una imbarcazione da Passignano. Si corre l'ultima domenica di luglio. Partono dalla boa le quattro barche dei rioni con due rematori ed un portabandiera. All'arrivo al pontile questi cede lo stendardo alla staffetta a terra, che, issata la barca sulle spalle del primo equipaggio, inizia la velocissima corsa all'interno del centro storico. Al pontile lo stendardo torna al portabandiera che salta di nuovo nella barca per l'ultima fatica dei rematori.

 

.
webmaster argoweb.it