Benvenuti a Trevi      

 
English   Deutsch
Français

TREVI

Turismo
Come arrivarci
Manifestazioni

Ospitalità
Alberghi
Agriturismo
Appartamenti - Case Vacanze
Country house
Bed & breakfast
Ristoranti

vai a ...
Umbria
Comprensorio di Foligno

 

.

Metti qui il tuo banner

per saperne di più
scrivici
.

.

 

.
Trevi
Trevi

 
Centro storico
Centro storico

 
Trevi
Chiesa di Sant' Emiliano

 
Trevi
Olivo tipico

... da vedere nel centro storico

Piazza Garibaldi si chiamava anticamente Piazza del Lago perché vi si raccoglievano a scopo difensivo le acque di scolo della montagna (fino al sec. XVIII).
Il Teatro Clitunno, costruito dall'architetto Domenico Mollaioli nel 1874, conserva all'interno un sipario dipinto nel 1877 da Domenico Bruschi rappresentante la visita dell'imperatore Caligola al tempio del Clitunno. Orna la facciata di un palazzo un graffito monocromo raffigurante la favola di Diana ed Atteone.
In Piazza Mazzini si trova il Palazzo Comunale che risale al sec. XIII; si notino il portico (sec. XV), il balcone (sec. XVII) e le finestre rinascimentali. La Torre comunale, è del sec. XIII, la campana più grossa (1522) reca il distico "Convoco, siguo, noto, debello, concino, ploro/Arma, dies, horas, nubila, laeta, rogos" (raduno le truppe. conto i giorni, suono le ore, allontano i temporali, celebro le feste, piango i morti). Palazzo Valenti, oggi Natalini, abitazione rinascimentale, presenta una facciata con portale arcuato e architravato con volti virili e muliebri: le finestre sono decorate con stemmi di famiglie nobili. Altri palazzi gentilizi di antiche e nobili famiglie trevane sono i Palazzi Manenti, Salvi, Ciccaglia, Ubaldi, Natalucci, Approvati, della Prepositura Valenti, Urighi.
La Chiesa di S Francesco, sec. XIV. in stile gotico, presenta un portale riccamente decorato; l'interno, ad una sola navata, fu affrescato nel sec. XV; vi si conserva un organo a mantice del 1509. Nell'attiguo ex convento di S. Francesco (ingresso in largo don Bosco) si trova (apertura anno 1995) uno spazio museale con Pinacoteca (opere del Corraduccio, dell'Alunno, dello Spagna, di Giusto da Gand e altri) e Raccolta Archeologica. Nello stesso stabile troverà posto il Museo dell'Olio. Sulla seconda cerchia di mura (sec. XIII), da un torrione circolare, si gode un ampio panorama; segue un altro torrione di forma triangolare, tutto esposto a Nord, detto Torrione della Neve.
La Chiesa di S. Emiliano fu costruita nel sec. XII; di quell'epoca restano solo le tre absidi. Il portale risale al sec. XV. L'altare fu realizzato da Rocco da Vicenza nel 1522. Di fronte alla chiesa di S. Emiliano si trova Palazzo Lucarini, sede del Trevi Flash Art Museum, museo privato di arte contemporanea regionale, nazionale ed internazionale.
Il Portico del Mostaccio è una delle antiche porte della primitiva cerchia di mura romane.

... nei dintorni

La Chiesa della Madonna delle Lagrime, fu costruita negli anni 1487-1522 nel luogo dove - si narra - sgorgarono lacrime color sangue dagli occhi di una Madonna dipinta in un'edicola. All'interno si conservano affreschi del Perugino (1521) e dello Spagna (1520) e monumenti sepolcrali della famiglia Valenti (sec. XVl-XVII).
L'interno della Chiesa convento di S. Martino, è decorato con affreschi di pittori umbri tra cui Tiberio d'Assisi, Mezzastris, lo Spagna (sec. XVI).
La Chiesa di S. Maria di Pietrarossa, sec. XIII, fu costruita sul luogo dell'antica città di Trevi, e, in particolare, forse in un ambiente di terme romane. La chiesa prende il nome da una pietra di color rossiccio e con un foro centrale da cui sembra fuoriuscisse l'acqua.
La Chiesa di S. Pietro di Bovara risale ai sec. XII e XIII; quasi intatti si presentano sulla facciata il fregio scolpito sotto il rosone e il bassorilievo del frontone. L'interno, a tre navate, struttura romanica originale, custodisce un Crocifisso ligneo (sec. XIII) ed alcune tele del sec. XVII in sagrestia.

 

.
webmaster argoweb.it