Benvenuti a Valtopina      

 
English   Deutsch
Français

 
Turismo
Come arrivarci
Manifestazioni

Ospitalità
Alberghi
Agriturismo
Appartamenti
Ristoranti & C.

vai a ...
Umbria
Comprensorio di Foligno

 

.

Metti qui il tuo banner

per saperne di più
scrivici
.

.

 

.
Valtopina
Valtopina

Molino dell'Anna
Molino dell'Anna

Il Comune di Valtopina è considerato frazione geografica unica con i nuclei abitati di Giove, Sasso, Gailano, Pasano, Casa Tommaso, Serra, Balciano, Colfulignato, Vallemare, Poggio, S. Cristina e Franchillo. Solo il capoluogo è nel fondovalle.
Il territorio è prevalentemente collinare e montuoso: per questo. l'intera superficie del Comune è stata dichiarata montana. L'attuale centro di Valtopina era anticamente chiamato Cerqua, dalla località dove sorgeva la chiesa dedicata a S. Cristoforo.
Per più secoli le vicissitudini di questo territorio sono legate alle vicende della chiesa che, dopo la soppressione del vescovado di Foro Flaminio (il quale aveva giurisdizione lungo la VaItopina) furono assoggettate definitivamente a quello di Foligno, cui forse anticamente il territorio stesso era appartenuto.
Molte le antiche chiese: S. Cristina nella località omonima, S. Silvestro di Pasano, S. Giovanni di Giove, S. Pietro e S. Angelo di Rotondolo, S. Sisto di Gallano, S. Pietro in Serra, S. Lorenzo di Villa Acqui, S. Venanzo di Colle Acqui, S. Cristoforo della Cerqua, S. Stefano di Gallano.
A quest'ultima era unito un monastero benedettino, eretto nel 1085, che ebbe alle proprie dipendenze alcune di queste chiese ed emerse per ricchezza e privilegi; primo abate del monastero fu, nel 1132, un certo Berardo, discendente dei conti degli Atti di Nocera Umbra.
Nel 1191, il monastero di S. Stefano di Gallano si unì alla più potente abbazia di Santa Croce di Sassovivo di Foligno, a cui passarono in seguito altre chiese e benefici ecclesiastici della VaItopina.
Tra i castelli eretti durante il Medioevo nei vari nuclei abitati, particolare importanza strategica ebbe quello di Serra. conteso, nel 1229, tra i signori di Amenzano e il Capitolo della cattedrale di Assisi.
Gli unici monumenti dell'intero territorio comunale sono oggi costituiti dai ruderi del castello di Poggio (del quale è rimasta soltanto la torre) e dai resti dei castelli di Gallano, Santa Cristina, Pasano e Serra. Altre testimonianze del passato sono i resti romani del Foro, di Ponte Rio, di Pieve Fanonica.
Boschi e pinete costituiscono il prezioso patrimonio di questo territorio, che offre mete suggestive per le escursioni.

il vecchio mulino a palmenti

È situato in località Fosso dell'Anna (fianco est del Monte Subasio), tra S. Giovanni di Collepino (Spello) e Valtopina. Il vecchio mulino (già censito nel 1861) di proprietà della famiglia Buccilli è tuttora funzionante.
L'invaso soprastante è alimentato dalle acque raccolte da un ruscello che scorre seguendo il pendio del monte. Il mulino a palmenti macina grano mediante pale azionate dalla caduta dell'acqua dell'invaso.

 

.
webmaster argoweb.it